Vai al contenuto

Ex Libris 344 (In the flat field I do get bored)

7 maggio 2019

Foto del 01-04-19 alle 16.45

Vivevamo nell’epicentro delle midlands, Northampton, la Mecca dell’omicidio. Era il nulla, il grigiore, la disperata, disperatamente fredda mentalità isolana britannica. La non-cultura. Eravamo in mezzo a tutto questo, e “In the Flat Field” si riferiva letteralmente alla vita in questa pianura desolata e senza Dio, questo stato di coscienza totalmente piatto, senza possibilità di ascesa, il risultato di quanto ha profetizzato Nietzsche, la morte di Dio.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: