Vai al contenuto

Ex Libris 335 (una cento mille Lazio)

6 gennaio 2019

Pensa alla spavalderia di Chinaglia e poi leggi quanto afferma Alessandro Piperno, scrittore premio strega: “A dispetto di quel che normalmente si pensa, l’orgoglio ha senso solo se coltivato privatamente. Se lo ostenti diventa triviale e insincero: come certe forme un po’ grottesche di patriottismo. Del resto, i veri libertini non vanno in giro a raccontare le loro scopate. Questo vale anche per l’orgoglio di essere laziali. Che è parte integrante della mia interiorità. Uno state of mind, direbbero gli inglesi. Ecco perché non vado pazzo per la Lazio ‘stile Di Canio’. La mia Lazio è una squadra signorile e autoironica. È sobria e un po’ blasée. Aristocratica anche nei suoi colori sociali. Hai presente certe giornate romane d’inverno: terse, gelide, soleggiate? Quella per me è la Lazio. Una squadra felpata e serafica, mai arrembante o preda di trance agonistica tipo la Juve di Antonio Conte”.

2 commenti leave one →
  1. spiderman permalink
    8 gennaio 2019 09:25

    Mi trovo perfettamente d’accordo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: