Skip to content

Zio Stratos e gli altri

19 ottobre 2016

Una cosa che fa impazzire la Vale, per esempio, è quando inizio a canticchiare le mie parafrasi dal repertorio del pop italiano.

Non so bene come si sono formate queste bizzarre versioni, da quale nascosto serbatoio di follia possono provenire (anche se forse l’ispirazione primaria fu il Ruotolo di Max Tortora/Santoro), ma tant’è, queste sono.

Perché per esempio

Inseguendo una libellula in un prato

deve proseguire con

un giorno che avevo rotto con zio Stratos ?!?

Quali segreti rapporti legavano Mogol/Battisti con Demetrio non so, anche se leggendo Superonda ho scoperto che “Re Nudo” in un colpo di follia voleva far tornare il Lucio nazionale live al suo festival.

Ci sono calembour con sottintesi esistenzialisti tipo

Io sono vivo e sono un quiz

Scemenze dure e pure, per quanto con riferimento colto, come

Ballard Ballard Ballardino

O assonanze scontate come

Sembra un angelo caduto dal pero

Ci stanno i Pooh, ovviamente, che forniscono spunto per

Non restare chiuso qui, Giampiero

oppure

Dio delle città e del budino al bar

o, variante sulla variante,

Dio delle città e dello sciacchetrà

Un semplice adeguamento semantico è quello di

Che cosa c’è, c’è che mi sono ingarellato di te

Laddove lo psudofemminismo ruggeriano viene corretto da

Che temperamento delle donne quando si fanno le canne

Ruggeri/Bertè in salsa hard boiled

Questo vento agita anche Ellroy

Fossati/Bertè in salsa Drive In

Ma che brutta fazenda

Per non parla della crasi tra le versioni di Pino e Toquinho di Tutta ‘nata storia

E nun mme può dà na sua trajetória fatta pè sudà

Che Il materasso diventi Il Marte grasso può rimare con la goliardia arboriana, e taccio qui delle infinite variazioni sulla Scrivimi buonocoriana.

Sinceramente incomprensibile invece mi risulta

L’uomo falco vola in Falcor

senza parlare dello sconfinamento black di

Isn’t she boadcast like the news

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: