Skip to content

Ex Libris 222: Canzoni

28 febbraio 2016

Rock

Sono temporanee, ecco perché devono essere sincere. Se non sono sincere, te le dimentichi e spariscono. Ogni volta devi rievocarle e raccontare di nuovo la storia, il che vuol dire che devi sentire il bisogno di raccontarla. È questa la natura delle canzoni. Il ritornello non smette mai di ritornare. È parte della vita. Come quando fai colazione tutte le mattine. Non dici: “Oggi non faccio colazione perché l’ho fatta ieri.” Gran parte della vita è ciclica.

Credo sia per questo che il songwriting è un’attività così primordiale, e che i bambini capiscono le canzoni. Si dice ad esempio che alcune persone che hanno subito danni cerebrali siano in grado di ricordare il testo di una canzone anche se non ricordano come si parla. Non riescono a mettere insieme informazioni lineari ma si ricordano il testo di una canzone.

Suzanne Vega

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: