Skip to content

OMS

30 dicembre 2015

Il primo regalo per GB è arrivato qualche giorno prima di Natale. Abbiamo partecipato al crowfunding della nostra amica Stefania per Otto maiale speciale, e Otto in persona si è presentato da noi con mantello e mascherina per riscattare tutti i suini stritolati nella macchina in perpetuum mobile degli allevamenti intensivi.

Otto, infatti, non è solo un albo illustrato che in forma di filastrocca si approccia all’orrore di esseri viventi trasformati in pedine intercambiabili di un gioco al massacro inteso a riempire di cibo inutile gli scaffali dei supermercati, prefigurando la possibilità di un destino diverso per queste anime condannate. Ma partecipa al cambiamento anche sostenendo l’attività di una delle tante realtà che si occupano degli animali più sfortunati, fornendo loro una nuova possibilità, una speranza, quella che a nessun vivente dovrebbe essere sottratta.

Della portata antispecista di Otto ha già parlato Rita qui, e sul tema abbiam poco da aggiungere.

Aggiungiamo questa, invece.

P1050601.JPG

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: