Skip to content

Le traduzioni estemporanee 8

11 febbraio 2015

Personaggi: Vale, Moka, Gatta Piccola
Ambiente: soggiorno, angolo studio.

(Moka sale sul tavolo)
Vale: scendi.
Moka: sto bene così, grazie.
Vale: eh no, scendi (lo prende e lo scarica a terra).
Moka (risalendo): voi non capite. Forse non lo sapete, ma io dormo qui, proprio qui.
Vale: no, qui c’è il cavetto ethernet e se ti ci piazzi sopra mi stacca il collegamento. Non puoi stare qui.
Moka: ho sempre dormito qui! Ci sono nato qui!
Vale: ehm, no, sei nato a Pietralata, sei un ragatto di vita.
Moka: io comunque sto qui.
Vale (prendendolo e rimettendolo giù): no, tu non resti qui.
Moka: uff…
Gatta Piccola (arrivando a scatafascio, buttando giù i fogli per gli appunti e quasi tirando via il cavetto ethernet): uh, bel posticino, come mai non ho mai pensato di dormirci?
Vale: -.-”’

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 12 febbraio 2015 17:51

    Inutile illudersi di poter vincere con loro. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: