Skip to content

Emersoniana 2

10 dicembre 2013

Essere grandi vuol dire essere fraintesi.

I nostri stati d’animo diffidano l’uno dell’altro. Oggi, io sono pieno di pensieri e posso scrivere tutto ciò che mi aggrada. Non vedo perché non debba avere domani gli stessi pensieri, la stessa carica di espressività. Ciò che scrivo, mentre lo scrivo, mi sembra la cosa più naturale che ci sia al mondo; ma ieri io ho provato un desolato senso di vuoto proprio là dove vedo ora tanta pienezza; e da qui a un mese, non ne dubito, mi chiederò chi mai era quello che scriveva senza posa tante pagine. Ahimè, che fede malferma, che fragile volontà, che vasto rifluire di una così vasta ondata! Sono Dio nella natura: sono un’erbaccia aggrappata al muro.

Ogni uomo è un’aurea impossibilità.

Vedi anche.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: