Skip to content

(Auto)Appello: per un nuovo linguaggio

8 maggio 2013

Ci siamo cascati in tanti. Noi in primis, più volte: succede che leggi notizie, una dopo l’altra, una peggio dell’altra, alla fine la bile erompe, i nervi saltano, e per evitare di sfogare la frustrazione su qualche mobile di casa ripieghi su uno status livoroso, un commento sopra le righe, un post infuocato.

Però, amicie e amichi animalisti, ogniqualvolta vi trovate in canna un’invettiva, in special modo condita di violenze verbali assortite, prendete un bel respiro e disinnescatela. Sì, lo sappiamo, può essere liberatorio, può lenire la rabbia (per un paio di minuti), ma alla fin fine non serve a un bel nulla, se non a rinserrare chi non condivide le nostre battaglie nelle sue comode convinzioni (se gli animalisti sono matti, tutto ciò che dicono non può aver cittadinanza nel dibattito colto sulle ingiustizie della società).

Soprattutto in questo momento, quando in Italia il movimento ha raggiunto successi (minimi e provvisori, certo), forse impensabili fino a qualche anno fa, ha guadagnato visibilità e sta conoscendo un crescente favore nell’opinione pubblica, non diamo facili appigli al discredito, sia in malafede o meno.

Sappiamo che la forma è più che mai il contenuto: il vaffanculismo è ormai appannaggio grillino, e a loro lo lasceremmo volentieri, ché di passar per grillini proprio non ci va. Quindi, calma, gesso, sangue freddo e serenità zen. Per carità, non chiediamo sempre un aplomb british, benvenute siano la passione e l’emotività, purché non trascendano nell’offesa e nella minaccia, purché siano temperate dal ragionamento. Di frecce concettuali al nostro arco ne abbiamo a iosa, non sprechiamole per troppa foga oratoria.

Per convincere quante più persone della necessità delle nostre lotte usiamo la forza del ragionamento, sfoderiamo l’ironia, non rifuggiamo dai toni accorati, ma non precipitiamo su chine di odio e furia distruttiva. Vogliamo cambiare il mondo, iniziamo da ciò che non va in noi stessi. Come sempre, è il metodo migliore.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: