Skip to content

Ex Libris 72 (Sweet Coins Music)

22 dicembre 2012

Sweet

Vedendo le cose dall’interno, Jim Dickinson trovò persino qualcosa da ammirare nei metodi di produzione taciturni di Quinton (Claunch): “Quinton aveva l’abitudine di far tintinnare le monete in tasca. Aveva sempre delle monete in tasca. Si avvicinava al suonatore di basso e, guardando nell’angolo in alto, si metteva a far tintinnare quelle monete. Non diceva mai una parola e, conoscendo il bassista, se avesse detto qualcosa non avrebbe ottenuto niente di buono. Ma si limitava invece a star lì  far tintinnare quelle monete e non passava molto che il bassista cambiava modo di suonare. Cavolo, questa è una produzione efficace.*

*la cosa mi ricorda un po’ il so called “eurone” piazzato all’arrivo che usava l’allenatore di Mirco Di Tora per spronarlo a macinare vasche

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: