Skip to content

Space Clearing?

26 ottobre 2012

Non c’è niente, come lo space clearing, che ti mostra quante e quali cianfrusaglie si riescono ad accumulare in una casa, a dispetto di tutti i tentativi di evitare il suddetto accumulo.

Tra scatole di fogli e quaderni, mucchi di matite spuntate, gingilli di cui ti eri dimenticato l’esistenza finché non li hai ritrovati in un sacchetto finito per caso in una borsa che ti hanno infilato in un’altra borsa per aiutarti a sgombrare le tue cose da una casa all’altra.

Cose che non servono, non sono mai servite e mai serviranno, coperte da una patina polverosa di emozioni vecchie e stantie.

Stantio.

Riordinare i cassetti, vuotare una scrivania per far posto a una libreria, genera un mucchio di ricordi stantii.

Da gettare via senza rimorsi.

Forse qualcun altro prenderà in mano le stesse cose, una volta soffiata via la polvere, e non sentirà niente. E userà quella cosa per lo scopo per cui è stata fabbricata. Userà quella borsa come borsa, e non come roba da infilare nel mucchio.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: