Skip to content

Ex Libris 59 (Laphroaig)

22 settembre 2012

 

«Voglio farti una domanda» disse Herb a Elias. «Hai mai assaggiato il Laphroaig Scotch?»

«No» disse Elias, perplesso.

«È il migliore di tutti gli scotch» disse Herb. «Dieci anni d’invecchiamento, molto costoso. La distilleria risale al 1815. Usano tradizionali alambicchi di rame. Richiede due distillazioni…»

«Cos’è successo là dentro?» disse Elias.

«Lasciami finire. In gaelico, Laphroaig significa ‘La bella insenatura nella grande baia’. Viene distillato a Islay, nelle isole occidentali della Scozia. Mettono il malto in un forno e il fuoco è di torba. Quella torba si trova solo nell’isola di Islay. La maturazione avviene in botti di quercia. È uno scotch incredibile. È il miglior liquore del mondo. È…» Si interruppe.

Un agente dell’Immigrazione li raggiunse. «C’è la vostra nave, signor Asher. Venite con me. Sua moglie può camminare? Ha bisogno di aiuto?»

«Già?» Herb restò confuso. Poi si rese conto che la nave era stata lì fin dal primo momento. L’Immigrazione era sempre pronta ad affrontare situazioni d’emergenza, specialmente di quel tipo. O meglio, del tipo con cui credevano di avere a che fare.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: