Skip to content

Ecco a voi Art

4 settembre 2012
by

Visto che non ci facciamo mancare nulla.

Ieri sera mi telefona Ale, sul tardi. Di solito quando telefona così tardi due sono le cose: o hanno distrutto totalmente la linea ferroviaria e lui non riesce a tornare in tempi decenti, o ha trovato qualche animaletto sperduto. L’ultima era stata una volpacchiotta, di cui vi diremo quando la sua storia sarà finita al meglio.

Ieri è stata la volta di un gattino, un micio strillone che si era piazzato sull’isola verde in mezzo alla rotonda che dà il benvenuto nel nostro strano paesello, a gridare il suo disappunto al mondo.

Lo abbiamo chiamato Art.

È un maschio, ed è un frignone. Dopo aver pianto tutta la notte, con la sottoscritta costretta ad alzarsi per raccattarlo in giro per tutta casa, ha capitolato, verso… che saranno state, le cinque?, e si è messo a far fusa a tutto spiano.

Eh, sì, la foto è quella che è, come al solito sono incapace. Qui comunque una sua foto col flash, almeno vedete i suoi colori.

Ora dorme. Ora.

Poi, gli dovrà dare un’occhiata un veterinario. Poi, cercherà casa.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: