Skip to content

Ex Libris 43 (scarafaggi)

12 maggio 2012

Qui, gli uomini convivono patriarcali e democratici con gli scarafaggi. Enormi e puzzolenti. Sembrano cani patinati. Neri lucidi come la palla numero otto del biliardo. Inquietanti nella loro programmatica assenza di latrati, gli scarafaggi. Attraversano i marciapiedi guardando prima a destra e poi a sinistra per evitare di finire sotto le macchine. Sono operosi e hanno fretta. Schizzano in tutti i quartieri con una velocità olimpionica e non ti abitui mai alla loro presenza.

Mi mettevano paura il primo giorno che sono arrivato, mi hanno fatto la stessa identica paura fino all’ultimo giorno del diciottesimo anno di permanenza in Brasile.

Coabitano con te dentro al letto e si lavano nel tuo lavandino. Guardano il ddt e ridono beffardi come camorristi di punta. Se ne fottono dal ddt, gli scarafaggi di Manaus. Se lo inalano come aperitivo senza noccioline a tutte le ore. È una guerra persa che, tra l’altro, combattevo solo io, perché gli indigeni, e in questo caso hanno la mia stima totale, si mostrano totalmente indifferenti al problema. Ignorano gli scarafaggi, mantenendo saldo un complesso di superiorità che li porta ad una nobile, chic noncuranza della loro presenza. Come i monegaschi con i poveri.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: