Skip to content

Vitagatta – agguati

12 aprile 2012

Da qualche settimana abbiamo deciso di rimettere l’adsl. Ma sì, basta con queste chiavette dallo scatto tartarughesco!

Quindi oggi è venuto il gentilissimo tecnico della telecom (GT d’ora in poi) a controllare la linea, che aveva dei problemi ai tempi del nostro fu telefono fisso.

Prima ha telefonato, chiedendomi dove fosse di preciso la casa. Gli ho promesso che avrei aspettato fuori, così mi avrebbe visto, e non si sarebbe perso nei labirinti del paesello. Quando sono uscita stava già sulla prima rampa di scale.

Mi raggiunge sul ballatoio, e qui scatta la prima trappola. Ligeia, Red e Mao slittano via spaventatissimi dall’estraneo, oh, perché sia mai, magari è uno che va a caccia di gatti. GT fa appena in tempo a reggersi in equilibrio che Taylor gli piomba letteralmente tra i piedi, dall’alto della caldaia dove era andato a dormire. Panico!

Mi scuso, apro la porta e lo invito a entrare. Seconda trappola.

Siccome ormai è chiarito che i gatti sono stalker inveterati e scimmie curiose, ce li troviamo tutti davanti al portoncino che spiano le oscure manovre che stanno avvenendo oltre la barriera magica dell’ingresso, e ovviamente l’entrata di GT scatena il putiferio. Hai visto mai che questo estraneo sia un crudelissimo cacciatore di gatti? Meglio scappare come matti, in un mulinare di zampe e vorticare di code. Insomma, la solita scena di quando si palesa un estraneo nel loro sacro sacello (o anche di quando suona un minaccioso campanello, vero o proveniente da tv o radio: l’altra sera durante Le fate ignoranti era un continuo).

Credo che GT – già provato dall’esperienza del balcone – abbia perso una decina di anni. Ha controllato la linea, poi se n’è andato per un quarto d’ora. Dopo essermi accertata che le furie fossero acquattate nei loro inesplicabili nascondigli, l’ho fatto uscire di soppiatto. E quando è tornato, per sicurezza, ho chiuso i gatti in camera.

“Via libera?” Mi ha chiesto da fuori.

“Via libera – ho fatto – siamo al sicuro”.

La linea è a posto, ora serve solo il modem. I gatti hanno avuto una crisi di nervi, Nando continua a leccarsi la base della coda e Mascherina è ancora lì che soffia a qualche impertinente bruscolo di polvere, ma in sostanza stiamo tutti bene.

GT mi sa che sta un po’ meno bene.

Mentre andava via, Red, a cui è passata la paura, non voleva proprio saperne di togliersi da davanti e restava a ostruirgli la via con la sua mole considerevole.

Giusto per ricordare chi è il padrone, lì fuori.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: