Skip to content

Prima distruggi, poi chiedi

14 febbraio 2012

Omissione di cautele“.

In sintesi, la perfetta descrizione dell’operato dell’homo tecnologicus negli ultimi due secoli.

Una sentenza non cambia una mentalità, speriamo che le mappe del futuro (se futuro si vuole ci sia) siano tracciate da un pensiero nuovo.

Cauto e rivoluzionario.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: