Skip to content

Ex Libris 13 (Le Grand Hotel Abyme Magique)

15 gennaio 2012

Il XX secolo è stato indubbiamente un periodo terrificante della storia dell’umanità – Leonard Bernstein lo definì “il secolo della morte” – ma la prossimità all’orrore non obbliga l’artista a farne il proprio tema fondamentale. Theodor Adorno, che aiutò Mann a scrivere i brani sulla musica del Doctor Faustus, considerava antitetici il modernismo e il kitsch, ma persino lui ammise che il modernismo può produrre una propria varietà di kitsch – un melodramma della difficoltà che degenera facilmente in una specia di obsoleta angoscia adolescenziale. Gyorgy Lukacs, nella sua critica ad Adorno, fece notare che il filosofo alloggiava in un “Grand Hotel Abisso”, dalla cui sicurezza estetizzante contemplava l’agonia dell’uomo come se fosse una veduta alpina.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: