Skip to content

These are the songs of my life: Bass Lines Edition

12 dicembre 2011

E poi ci stanno quei giri di basso che ti prendono e ti portano via.

Per esempio, quando parte in un lampo accecante Glittering Prize, a me sembra davvero che tutto prenda a scintillare, come se davvero i sogni si colorino d’oro e possibilità, e per 4 minuti la meta sia sempre lì a portata di mano.

Per esempio, quando il basso di Karn prende d’autorità possesso dello spazio sonoro in Sons of Pioneers, gli orizzonti che si schiudono sono talmente imperscrutabili e densi di mistero che seguirli e affogarci dentro è tutt’uno.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: