Skip to content

These are the songs of my life: Sh-sh-sh-Shara Edition

22 novembre 2011

Ancora nel cono d’ombra del concerto di My Brightest Diamond di iersera, non posso che elencare i motivi per cui amo Shara Worden.

Perché sono in piena fase di fascinazione per i moniker al femminile (da Bat for Lashes a Florence and the Machine a St. Vincent).

Per il suo blend di dolcezza e spigolosità, controllo formale e passione viscerale, abbandoni sognanti e follia spiritata, art rock e cantautorato al femminile.

Perché in una qualsiasi serata al karaoke potrebbe costringere una Whitney Huston alla perpetua vergogna.

Perché, a voler usare la vituperata categoria dell’inspirational, la sua Be Brave, in cui si mette in gioco fin dalla discesa in campo col proprio nome in evidenza, dovrebbe essere l’inno di chiunque voglia impegnarsi in prima persona, in ogni istante della propria vita, nel campo di battaglia dell’ora e adesso.

Sh-sh-sh-Shara now get to work
Sh-sh-sh-Shara this is going to hurt
Be brave dear one
Be changed or be undone

Non ultimo perché ha prestato la sua fenomenale voce, tra gli altri, alla ri/vendicativa regina dei boschi nella splendida opera folk-rock The Hazards of Love dei Decemberists.

Remember when I found you
The miseries that hounded you
And I gave you motion
Anointed with lotions
And now
This is how I am repaid
This is how I am repaid

E scusate se è poco.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: