Skip to content

Perché perchè?

22 giugno 2011

Alla fine, dico io, perché non lo aboliamo, il perché?

Tanto ormai ovunque, dai cartelloni ai titoli di giornale ai post, trovo scritta quell’altra cosa.

“Perchè”.

Ora, a me sta bene, non sia mai che pianti delle grane da cruscante incartapecorito.

Però, nelle cose bisogna essere conseguenti e radicali.

Indi, ribaltando bel bello l’accento, da acuto a grave, poi bisogna iniziare anche a pronunciarlo così.

Come on, diamo il buon esempio e proviamo tutti insieme: “perchè”.

Mh. Insomma. Mezza ciofeca.

Un altro tentativo, coraggio. Bocca a papera, mi raccomando.

“Perchè”.

Cribbio e poffarbacco, a me mica viene ‘sta e aperta.

Suvvia, senza perderci d’animo.

Scrivere 100 volte alla lavagna e ripetere di conseguenza.

“Perchè. Perchè. Perchè…”

Advertisements
4 commenti leave one →
  1. 22 giugno 2011 14:05

    Basterebbe modificare tutte le tastiere del mondo mettendo la é accentata giusta come prima opzione… nel mio caso vince la pigrizia nel dover tenere premuta la maiuscola.

  2. 23 giugno 2011 10:16

    Ma quello è perché (appunto) son di più le opzioni con accento grave (tutti gli è, non a caso) rispetto a quelle con l’acuto. Però, dai, non ci si può arrendere per così poco…

  3. 30 giugno 2011 22:50

    Io preferisco sempre il vecchio, rassicurante perché.

  4. 1 luglio 2011 10:27

    The one and only

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: