Skip to content

Light from a dead star

18 marzo 2010

I Big Star sono uno di quei culti immarcescibili che covano per decenni nei sotterranei del pop. Come per il loro contraltare d’oltreoceano, i Badfinger, il genio va a sposarsi con la sfiga, la purezza della ricerca melodica si perde per le oblique strade del destino, a cementare nei fan, tenaci e dispersi, un’adorazione che altre stelle più prevedibilmente luminose nei cieli del rock possono solo sognarsi.

Li conobbi, i Big Star, prima di conoscerli, per via di cover: prima le Bangles che rifecero September Gurls; poi, nel primo dei This Mortal Coil, le due riprese di Kangaroo e Holocaust. Finalmente arrivai agli originali, e mi immersi in quei tre album per carpirne la sfuggente grandezza.

Insomma, tutto questo per dire che ieri è morto Alex Chilton. Mi piace ricordarlo con questo video. Una delle più belle power pop songs della storia, scritta col povero Chris Bell, eseguita sotto un tendone universitario. Riprese amatoriali. Struggimento.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: