Skip to content

These are the songs of my life: Post-fadistas edition

19 gennaio 2011

Da una parte c’è la voce di Teresa Salgueiro, fluente e placida come il Tejo, che pare vederlo laggiù avviarsi alla foce, dall’alto di un miradouro, mentre una luce d’oro cala sui tetti di Lisbona.

Dall’altra c’è quella di Dulce Pontes, agitata come i marosi dell’Atlantico quando incontrano infine la terra portoghese, fino a impennarsi nell’acuto definitivo, ultimo richiamo da strega delle acque.
About these ads
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 46 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: